Pages Menu
RssFacebook
Categories Menu

Posted by on ott 9, 2011 in Eventi & News | 0 comments

VI Evolution Forum 13/02/2011

VI Evolution Forum 13/02/2011

Il mio primo Evolution Forum !
Ho partecipato perche’ invitato piu’ volte da una carissima collega nonche’ cuore pulsante di Titanka! .. Lavinia è stata quindi la mia ispiratrice primaria..
Il mio primo impatto non è stato dei migliori poiche’ arrivato al Palace Hotel di San Marino (Domenica mattina h. 9.00 !! ) mi trovo di fronte un tizio che arriva e da dei gran 5 a tutti gridando Energia ! … boh mi dico…è Domenica..sono le 9.00…e questo grida Energia.. prendiamoci un po’ le distanze che non ho micca voglia di fare tanto casino di mattina poi con chi nemmeno conosco…
Questo è stato l’esordio…e la prova evidente del fatto che se non conosci una realta’ è inutile che cerchi di demolirla con schemi e regole tue solo perche’ non fa parte di te.

Ad ogni modo..passano i minuti e l’Hotel comincia ad essere riempito da tantissime persone tutte belle cariche e motivate (io ancora devo capire cosa faccio qui…e soprattutto..PERCHE’ non sono nel mio letto a sonnecchiare ??? )

Entriamo nel salone…una grande platea…un palco..proiettori un po’ di musica..prendiamo posto e inizia l’Evolution…a dare il benvenuto è un tipo con accento riminese che non mi pare di avere gia’ incontrato ..ad ogni modo se sta li avra’ pure qualcosa da raccontare…parte cosi’ il mio primo Evolution Forum.

E’ sera ormai…sul palco si sono alternati diversi relatori…si è pranzato in Hotel..ho conosciuto qualche persona nuova…memorizzato qualche contatto email… Oggi mi porto a casa dei concetti e degli spunti che non avrei mai pensato…soprattutto sono avvolto da una energia pazzesca tale che mi spiace anche tornarmene a casa e non poter proseguire l’evolution fino a tarda notte ! … devo dire che rispetto alla mattina le cose sono cambiate…e ora capisco meglio quel folle che urlava Energia! ..lui gia’ sapeva tutto !

Ad ogni modo scrivo qualche concetto che mi è rimasto e che in questo modo posso focalizzare ancora meglio oltre che condividerlo con te che mi leggi ;-)

I RELATORI E GLI OSPITI


Massimiliano Alvisi
: “Vendere senza vendere”
(fondatore Evolution Forum)

 

GIANLUCA SPADONI: ” Il conto economico delle nostre relazioni  “
(fondatore Evolution Forum)

 

MAX DAMIOLI “Come diventare indispensabili x i propri clienti” (www.damioli.net)
Tra le altre cose..Laureato in Psicologia, Master in Ipnosi Ericksoniana e in PNL con Richard Bandler. Insegna dal 1972 e ha un’esperienza di più di 15.000 ore in aula. Già titolare della Cattedra di Personal Improvement della European School of Economics, è stato il primo in Italia a insegnare le tecniche di Louise Hay e dal 1998 è uno dei 6 Teachers’ Trainer al mondo. Membro dell’IPPA (USA) e Cousellor del IPT (UK). Focalizza l’insegnamento su meta-tecniche che mettono in equilibrio le relazioni, la comunicazione, la salute fisica e la maturità emotiva.


MASSIMO MASINI: “Come sapere generare fiducia e mantenere le attese”
Presidente di Aeradria Spa, la società di gestione dell’aeroporto Fellini di Rimini, Massimo Masini .  Sotto la sua amministrazione l’aereoporto di Rimini è letteralmente ‘decollato’ .

 

EUSEBIO GUALINO: “”Coinvolgere e condividere. La crescita di chi ci circonda come missione primaria” (eusebiogualino.wordpress.com)
Aamministratore delegato della GESSI

 

 

Tutti i relatori sono stati ottimi ma quello che piu’ mi ha entusiasmato è stato Eusebio Gualino…per la grinta e i contenuti che ha espresso e per l’Energia che riesce a trasmettere al gruppo per cui lavora.

TAG

partiamo da qualche ancoraggio…ovvero frasi significative legate a concetti chiave che ti colpiscono

  • e’ sempre troppo presto per rinunciare
  • E’ nel momento delle decisioni che si delinea il tuo futuro
  • Se si fa cio’ che si è sempre fatto si otterra’ cio’ che si è sempre ottenuto

PARTIAMO DALLA FINE

spunti e concetti che mi porto a casa da questa giornata:

PASSIONE

FIDUCIA

CAMBIAMENTO/ENERGIA

PERSEVERANZA/SISTEMA DI LAVORO

Libro Consigliato: la sfida della fiducia (M.R covey)

Il conto economico delle nostre relazioni è

-         cio’ che hai consolidato nel tempo

-         conto economico (il dare/avere di un anno)

DISTINZIONE TRA CLIENT / COSTUMER

Il client è la persona che ha fiducia in te .. SEMPRE.  Customer è solamente un cliente

Da un bilancio (si pensi ad un report di fine anno) non capisco la reale distinzione delle due figure..

Devo quindi distinguere tra Contatto, Rapporto e Relazione:

Il contatto puo’ ad esempio essere semplicemente uno scambio di biglietti da visita, di telefono etc…

Il rapporto prevede che ci si conosca.

Una relazione va coltivata, occorre essere reciprocamente interessati e necessita di un impegno costante.

Solo dalla consapevolezza della loro distinzione potro’ fare un bilancio obiettivo chiedendomi

-         quali e quante relazioni ho costruito nell’anno appena trascorso ?

-         come mi vedono ? se mi vedono male…è mia la responsabilita ?

-         quali relazioni ho perso ? e perche’ ? ..al 90% non sai il perche’… tuttavia se una relazione si sfilaccia fino ad interrompersi cerca di creare un contatto e di chiedere a quella persona il perche’..dandogli cosi’ importanza.

-         Cosa ho fatto per mantenere quella relazione ?

-         Cosa ho fatto per crearne di nuove ?
Ricordati che c’è sempre un motivo perche’ le cose accadono..

COME AVERE NUOVI CONTATTI ?

-         cambia le tue abitudini ! cerca di sfruttare le opportunita’ ed esci dalla zona confort per entrare nella performance

-          ricordati che ognuno di noi è la media delle 5 persone che frequenta maggiormente, è un principio osmotico… pertanto sii sempre ottimista e circondati di persone positive il piu possibile. Circondati di persone che ti danno stimolo, non di quelle che ti spengono…

-         Abbandona la pigrizia à scegli tu quello che ti da piacere !!

se sei interessato qui sotto puoi leggere una traccia di questo Evolution Day

Alla base di un cambiamento c’è un concetto fondamentale ..ovvero:

LE ABITUDINI CONDIZIONANO IL FUTURO

Per fare un cambio di marcia è necessario spezzare le abitudini ed intraprendere strade nuove.

 

OPPORTUNITA’

Alla base di ogni opportunita’ invece c’è la combinazione di 3 fattori dominanti

Opportunita’ = Idea + Innovazione + Valore

 

VENDERE SENZA VENDERE

Riuscire a vendere senza vendere è una cosa non cosi’ semplice ma realizzabile tenendo sempre presente che occorre possedere le caratteristiche:

-         Cordialità

-         Competenza

-         Convinzione

-         Curiosita’

-         ENTUSIASMO

Tutti gli elementi sopra sono elementi di differenziazione, in particolare

La convinzione si esprime anche con l’atteggiamento e la fisiologia e la si percepisce senza parlare, al telefono è anche piu’ importante averla proprio per il fatto che l’elemento visivo fisiologico si annulla.

 

La curiosità determina il successo negli affari e si traduce in :

-         abilità nel fare domande in maniera razionale

-         capire che non occorre saperne tanta su tutto ma piuttosto capire dove il ‘cliente’ vuole arrivare

la chiave per costruire una relazione con il cliente:

Si potrebbe ipotizzare una sequenza di questo tipo nel rapporto con il nostro interlocutore:

  1. far capire chi sei e fornire qualche info sul prodotto
  2. chiedere al ‘ cliente ‘ .. ‘ cosa vorresti ? ‘ …dammi un motivo per farti mio cliente…

Quando il cliente svela cio’ che gli interessa …ecco che ho trovato la chiave per costruire qualcosa con lui, in tal senso va stimolato guidandolo con domande mirate sulle sue necessita’ reali à lo porti a dirti veramente cio’ che lui vuole…

Quando un cliente si espone…ottengo tantissimo..

 

ENTUSIASMO e ADATTAMENTO

Puo’ dare risultati incredibili e compensa tanti deficit … l’entusiasmo crea un ottimo feedbak al punto che le persone verranno a cercarti…

Per fare la differenza occorre pero’ anche saper uscire dagli schemi…cambiare la nostra prospettiva sulle cose..dalle piu’ piccole alle maggiori.

L’entusiasmo è contagioso ma dobbiamo sapere che le crisi arrivano per far cadere i deboli..se sarai capace di adattarti di continuo sarai un forte e questa capacita’ sara’ la tua forza principale in una realta’ dove le armi di distrAzione di massa ci bombardano quotidianamente indirizzandoci verso le strade che loro vogliono che percorriamo…

 

LE 5 DOMANDE

Nel rapporto con gli altri sostanzialmente sono 5 le domande che posso pormi :

1)      cosa posso dare/fare senza un fine immediato ?

2)      come posso aumentare la mia immagine ?

3)      Come posso essere utile ?

4)      Come mi puo’ percepire meglio il cliente ?

5)      Cosa chiederei a chi fa il mio lavoro ?

 

Una maniera di porsi per aumentare la propria immagine puo’ riguardare anche il look per esempio, utilizzando colori che richiamino l’attenzione.

LA VENDITA E’ EMOZIONE

Comunicare al cliente emozione vera .. in modo da farmi percepire in maniera diversa

In questa diversita’ e nella tua passione si scopre il segreto della VENDITA SENZA VENDITA

 

PENSIERO POSITIVO

Ciascuno di noi crea il proprio presente e dovrebbe sempre tener presente le METATECNICHE, ovvero tutto quanto viene prima delle tecniche…

 

à il respiro

à il linguaggio

à la conciliazione (fare pace con i conflitti interni)

 

GENIALITA’

La genialita’ spesso si risolve occupandosi di piu’ cose…senza quindi fossilizzarsi ed appiattirsi.

La vita è come una olimpiade e tutti noi siamo degli atleti…che devono essere in grado di competere in 100 specialita’.

 

FAI RIDERE LE PERSONE

Essere capaci di far ridere le persone puo’ cambiare le cose à aumento del fatturato

Una regola da imparare è che

Non sarai felice quando guarirai ma guarirai quando sarai tu felice per primo , questo deve sempre ricordarci dal primo momento della giornata che la positività cambiera’ la tua giornata e cambiera’ sempre la tua vita.

 

IL CLIENTE MIGLIORE

Non è mai quello che viene…ma quello che torna, e clienti lo siamo tutti.

 

DIVENTARE INDISPENDABILI PER LE PERSONE DA CUI DIPENDIAMO PER STAR BENE

Fidelizzare un cliente non significa dargli solamente un prodotto o, come andava di moda nei primi anni 90, un servizio ( si parlava tanto di fornire servizi ) …fidelizzare un cliente significa vendere la propria faccia meritandosi in questo modo la sua FIDUCIA.

La fiducia è la chiave di volta e per costruirla si puo’ seguire il criterio dell..

 

ALBERO DELLA CREDIBILITA’

Questo albero si compone di una parte bassa costituita dalle radici e da una chioma.

 

RADICI

CARATTERE

Integrita’

intento

Chi sei veramente, non devi recitare, sii umile ma non modesto. Essere genuinamente interessati agli altri, comportarsi al meglio per il loro bene. Se traspare un interesse personale si mette in crisi il processo di fiducia.
Essere franchi e schietti sul tipo di business che vuoi fare.

 

CHIOMA

COMPETENZE

Capacita’

Risultati

Fanno parte delle capacita’ il talento, l’attegiamento, l’obiettivita’, la conoscenza e lo stile.  Per diversificarsi occorre cambiare metodo di azione e pensare in una maniera che sia differente dalla media. Le persone ci giudicano per quello che abbiamo fatto, questo va sempre ricordato..si ok sei gentile..competente..e tutto il resto ma se a risultati stai a zero come posso darti fiducia?

 

 

COSTRUIRE LA FIDUCIA

 

  1. Essere schietti usando un linguaggio comprensibile
  2. Mostrare rispetto: essere interessati agli altri genuinamente e la differenza anche nel medio termine la puo’ fare se dimostrerai questo interesse e rispetto verso le persone da cui non hai alcun ritorno economico o da cui sai già che non otterrai nulla.
  3. Essere cristallini: le persone hanno diritto di sapere cosa vuoi ottenere, in questo caso va pero’ valutato che la persona che hai davanti sia la persona giusta..non occorre essere trasparenti con tutti.
  4. Rimedia agli errori: guai a chi non sbaglia mai ma piuttosto impara dai tuoi errori, scusati se necessario, questa è una ottima politica nelle relazioni.
  5. Dimostra lealta’ :  riconosci i meriti degli altri e soprattutto non parlare mai male di nessuno, piuttosto se parli di un assente ricordati che il tuo interlocutore potra’ riferirlglielo…ma lo fara’ esattamente come lo hai fatto tu in sua assenza.
  6. Produci risultati: se non produci risultati è inutile cercare la fiducia degli altri
  7. Migliora :  accetta di sacrificare qualcosa
  8. Affronta la realta’:  basta cazzate è inutile che discuti con la realta’ delle cose, è inutile che la neghi o la ignori poiche’ questo togliera’ la fiducia in te da parte degli altri…
  9. Chiarire le aspettative: confida le tue aspettative e rivelale ..non dare mai per scontato che siano chiare agli altri.
  10. Esercita la responsabilità:  assumersi la responsabilità di tutto, smettere di puntare il dito..ciascuno di noi deve sentirsi il 100% della responsabilita’…sempre…
  11. Ascoltare prima di tutto: ascolta il doppio di quello che parli, ad esempio con i figli…chiedere loro cosa si sentono di fare piuttosto che dirgli di fare cio’ che va bene a noi in quel momento.
  12. mantenere gli impegni: se prendi un impegno portalo a termine…puo’ capitare di non riuscirci à chiedi scusa
  13. trasmetti fiducia: questa è la benzina piu potente che ci sia…dare fiducia ad una persona la stimola all’autoregolamentazione e all’auto disciplina.

 

COME ASSEGNARE LA FIDUCIA

I 4 assi di Fiducia/Risultati

I  nessun risultato à non dare fiducia

II fiducia intelligente à dai fiducia con giudizio

III scarsa propensione a dare fiducia à genera situazioni sempre indecise

IV sospetto nel dare fiducia à genera diffidenza

 

Ricordati sempre che

Quello che guadagni nel dare fiducia è molto di piu’ di quello che perdi dandola e rimanendoci poi fregato una volta…

LE 5 ONDE DI FIDUCIA

Effetti

Fiducia In Te Stesso

Credibilità
Fiducia nelle relazioni Comportamento
Fiducia aziendale Allineamento, sintonia
Fiducia nel mercato Reputazione
Fiducia sociale Contributo

 

Post correlati:

Scrivi un Messaggio

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


3 + = 10

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>